Trucchi e consigli per la cura dei capelli ricci

15/12/2016

Spesso le mie clienti quando vengono a trovarmi in salone mi chiedono dei consigli su come prendersi cura dei ricci. In effetti i capelli ricci necessitano di cure particolari e quotidiane perché tendono ad essere secchi e a volte a perdere volume. Il segreto è idratarli e nutrirli in profondità e osservare qualche piccola cautela durante il lavaggio.

 

Capelli ricci - 8 consigli per averli sempre al top

 

1. Evita di fare lo shampoo troppo spesso, al massimo 2 volte alla settimana, e usa prodotti nutrienti e idratanti. I capelli ricci sono più secchi rispetto a quelli lisci e il mio consiglio è quello di usare prodotti specifici per i ricci o per capelli danneggiati, che contengono ingredienti molto leggeri e delicati.

2. Quando fai lo shampoo dai una sola passata per evitare di portare via anche gli oli naturali che contribuiscono all’idratazione del capello e che formano una protezione naturale dall’effetto crespo. Usa acqua tiepida e, se possibile, per il risciacquo usa acqua quasi fredda. Se ritieni sia necessario, prova un trattamento anticrespo in salone e ti consiglierò poi quali prodotti usare per il mantenimento del risultato a casa tua.

 

Forma - Smoothen - System Professional 

3. Durante il lavaggio i capelli ricci tendono ad annodarsi, usa quindi molta delicatezza per districarli prima dell’asciugatura, eviterai così di spezzarli e danneggiarli. Preferibilmente pettinali prima di lavarli in modo da ridurre la formazione di nodi e usa le mani o un pettine a denti larghi, salendo dalle punte verso le lunghezze con delicatezza, mai dalle radici!

4. Usa una maschera per capelli se senti che al tatto sono secchi e un po’ crespi, ti aiuterà a nutrirli profondamente. Puoi fare un impacco prima di fare la doccia, cospargendo la maschera sulle lunghezze e poi avvolgendo tutti i capelli in una cuffia. Durante la doccia il vapore e il calore aiuteranno la maschera a penetrare più a fondo, poi risciacqua normalmente.

5. Il plopping per asciugare i capelli. La tecnica detta “plopping” prevede l’utilizzo di una maglietta di cotone per asciugare e tamponare i capelli dopo averli lavati. La maglietta infatti è uno strumento molto più delicato rispetto al tessuto talvolta duro dell’asciugamano di spugna.

6. A tutto volume! Usa un diffusore per mettere i tuoi capelli ricci in piega, questo serve a disperdere un po’ il calore aggressivo del phon e ad agevolare l’acconciatura. Mettiti a testa in giù e posiziona il diffusore vicino alle radici spostandoti sulla metà delle lunghezze. Se la stagione lo consente, asciuga i capelli direttamente all’aria.

7. Fai uso di appropriati prodotti per lo styling finale. Un siero, una crema o un gel potrebbero fare al caso tuo: per i capelli sottili è sufficiente un prodotto spray, un siero è adatto per capelli ruvidi, mentre con gel, creme e mousse puoi lavorare sul fissaggio del volume. Chiedimi consiglio su quale sia il prodotto giusto per la tua tipologia di capello!

  

Eimi crema anticrespo Eimi spray lucidante anticrespo

 

 

8. La tua hairstylist di fiducia è una preziosa alleata! Quando i capelli ricci sono in ricrescita tendono ad appiattirsi nella parte superiore della testa ed è proprio questo il momento di darci un taglio. Consiglio sempre alle mie clienti di venire in salone con i capelli ricci naturali, senza prodotti o acconciature, per valutare come tagliarli e trattarli. Di solito poi finisco il taglio a capelli asciutti per dare gli ultimi ritocchi e costruire un risultato finale armonico e realistico.

 

Rimedi naturali per i capelli crespi

Se i vostri capelli sono sfibrati e crespi potete fare affidamento ad alcuni rimedi offerti dalla natura dalle straordinarie proprietà rinvigorenti. Uno di questi è certamente l’olio d’oliva, che ha una funzione emolliente e protettiva sia sulla pelle che sui capelli e possiede anche proprietà antiossidanti. Si può fare un impacco all’olio di oliva una o più volte al mese a seconda della gravità del problema e a questo possono essere aggiunti altri ingredienti come lo yogurt e il miele, anch’essi emollienti e nutrienti.

 

Impacco per capelli all'olio d'oliva

 

Un altro ingrediente naturale miracoloso per i capelli è l’olio di cocco puro. Questo olio è capace di rinvigorire i capelli sfibrati e secchi, dona lucentezza e setosità aiutandoli ad essere più forti. L’olio di cocco si può utilizzare 2-3 volte al mese come impacco da massaggiare sulle lunghezze e lasciandolo agire per almeno 20 minuti prima del risciacquo, oppure puoi aggiungerne un cucchiaino al tuo shampoo specifico. Tra gli olii vi segnalo anche l’olio di germe di grano e l’olio di mandorle dolci, da usare puri sui capelli come impacco o come disciplinanti.

 

Impacco per capelli all'olio di cocco

 

Nutrimento e lucentezza sono assicurati anche dall’impacco con l’uovo. Sbatti l’uovo con un po’ di acqua tiepida e applicalo sulle lunghezze massaggiando con delicatezza, poi risciacqua e applica il tuo balsamo.

 

Se sei solita usare prodotti ecologici senza siliconi per la cura dei capelli, potresti aver notato una certa tendenza al crespo, almeno all’inizio del loro utilizzo. Per risolvere questo fastidioso problema senza dover ricorrere a prodotti con ingredienti aggressivi, puoi fare l’ultimo risciacquo con dell’aceto di mele diluito in un litro d’acqua. La sua acidità riequilibra il PH, lucida e aiuta a sigillare la cuticola dei capelli.

 

Seguendo questi semplici consigli per la cura dei capelli potrai già raggiungere un risultato sorprendente e ricorda che da Hair Care Boutique puoi trovare sempre una guida e un supporto per avere i capelli sempre in salute. Segui il blog o contattami per altre informazioni!

 

 

Contatti